manutenzione, pezzi di ricambio

FORNI A POZZO

La conformazione di tipo cilindrico con elementi di riscaldo uniformemente distribuiti su tutta l’altezza della camera di trattamento che caratterizza i forni a pozzo, permette di

ottenere un’eccellente uniformità di temperatura.

Le parti da trattare possono essere posizionate, oltre che su ceste o ripiani, anche su rastrelliere, permettendo così anche il trattamento di parti lunghe.

Le attrezzature di carica possono essere facilmente movimentate mediante mezzi già generalmente presenti nei siti produttivi, quali gru a ponte o a bandiera. 

Il forno a pozzo può essere realizzato nella versione senza caldaia per trattamenti termici in aria o gas inerte oppure con caldaia per trattamenti in atmosfera controllata.

gas, baderna

CARATTERISTICHE TECNICHE

DIMENSIONI UTILI STANDARD

Diametro fino a 1.800 mm

Profondità fino a 3.000 mm

PESO CARICA STANDARD

Peso fino a 2.500 kg

TEMPERATURE DI LAVORO

Da 150 a 1.200° C

bruciatore, bruciatori, modulazione

Il riscaldamento è generalmente attuato mediante resistenze elettriche, con controllo a zone nella versione con caldaia. 

 

L’installazione sul coperchio di un gruppo di ricircolazione atmosfera interna costituisce un’ulteriore garanzia ai fini dell’ottenimento di elevati valori di uniformità di temperatura e di distribuzione dell’atmosfera nella camera di trattamento.

TRATTAMENTI ESEGUIBILI

AUSTENITIZZAZIONE

CARBONITRURAZIONE

CEMENTAZIONE

DISTENSIONE

INVECCHIAMENTO

NITRURAZIONE GASSOSA

OMOGENEIZZAZIONE

NORMALIZZAZIONE

RINVENIMENTO

TEMPRA

In abbinamento a vasca di spegnimento è possibile realizzare anche cicli di tempra in bagno di acqua, olio o sale.

 

La dotazione del forno è completa di pannello operatore touch-screen per una gestione facile ed intuitiva del processo da parte dell’utilizzatore, con predisposizione per l’assistenza remota.

riscaldo elettrico

IMPIANTI REALIZZATI

 

CONTATTI